Ultimatum ai profughi Somali: 3 mesi per lasciare il Kenya

 
 
Nairobi, 11/04/2015
 
Il campo di Dadaab, probabilmente il più grande del mondo, si trova non lontano dal confine con la Somalia e ospita 600mila persone.
 
 

Il governo del Kenya ha annunciato sabato scorso di avere dato tre mesi di tempo alle Nazioni Unite per trasferire fuori confine un immenso campo profughi che ospita per lo più sfollati Somali. Il campo di Dadaab, sulla strada che da Garissa porta in Somalia, a circa 80Km dal confine, probabilmente il più grande del mondo, ospita 600mila persone.

dadaabMDF35085_2_45800339

La disposizione del governo Keniota arriva a una settimana dalla strage nel college di Garissa, costata la vita a 148 persone – moltissimi studenti Cristiani – e rivendicata dai miliziani islamici somali di Al-Shabaab, che vogliono fare della Somalia uno Stato islamico sottoposto alla sharia.

Da tempo le autorità Keniote accusano i miliziani islamici provenienti dalla Somalia di nascondersi tra i profughi del campo di Dadaab.

Alla luce di questo ultimo episodio, il governo, sotto pressione da parte dell’opinione pubblica interna e internazionale, rivendica il diritto di difendere anzitutto i propri cittadini dalla minacciata dal terrorismo Somalo.