Non ha Ebola l’Italiana in Turchia. Oggi è già in Italia ma non proveniva dal Kenya

 
Istanbul, 26/08/2014
 
 
La giovane, una volontaria modenese che lavorava in Ciad, si era sentita male su un volo proveniente dalla Nigeria (non dal Kenya) diretto in Turchia. Le autorità sanitarie dell’aeroporto Ataturk di Istanbul avevano deciso di mettertela in quarantena.
 
 

La ragazza italiana in isolamento nell’ospedale di Haseki di Istanbul dal 20 agosto non ha ebola, sta bene ed è arriva oggi in Italia, riporta un comunicato diffuso questa mattina dal ministero della Salute turco, pubblicato dall’agenzia Dogan e ripreso dai media turchi.

aeroporto-ataturk-ebola-623x300

La giovane, una volontaria modenese di 23 anni che lavorava in Ciad, si è sentita male sei giorni fa su un volo proveniente dalla città di Kano in Nigeria (e non in Kenya, come molte fonti hanno riportato), diretto in Turchia. Le autorità sanitarie dell’aeroporto Ataturk di Istanbul, informate dal pilota prima dell’atterraggio sull’aggravamento delle condizioni di salute della ragazza, avevano deciso di mettertela in quarantena.

“Gli esperti hanno determinato al termine di visite e esami approfonditi che la paziente non ha l’ebola – recita il comunicato del ministero – la paziente, che è in buono stato di salute, dopo essere stata dimessa oggi alle 12, (ieri 26/08) arriverà in Italia partita dall’aeroporto Ataturk di Istanbul.

Riempitivo-logo